Pannelli solari - www-piccinetti-it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pannelli solari

Tecnologie
I pannelli solari termici piani assorbono l'energia solare e la cedono ad un fluido (primario solare), possono essere scoperti o coperti.
Quelli scoperti  vengono oggi realizzati in materiale plastico e utilizzati per scaldare acqua a bassa temperatura come, ad esempio una piscina estiva, sono molto sensibili alla temperatura dell'aria e alla velocità del vento. Ne esistono anche in materiale metallico (acciaio inox) con trattamento selettivo superficiale.
Lo scambio è diretto e richiedono lo svuotamento invernale.
Quelli coperti sono realizzati in rame o alluminio, sono coperti da una lastra di vetro temperato di sicurezza , lo scambio avviene tra uno doppio circuito: il primario solare cede calore al  secondario utile. Si utilizza  un primario riempito di miscela acqua + antigelo propilenico che scambia calore per differenza di densità, oppure si utilizza un primario solare riempito con un fluido a basso indice di congelamento a bassa pressione, ad esempio alcol che segue un ciclo di evaporazione e condensazione.I pannelli solari termici sono utilizzati per  produrre acqua calda sanitaria, calore di processo e per scaldare piscine invernali.Possono essere realizzati con il fascio tubiero in rame disposto ad ARPA oppure a MEANDRO (tubo unico tipo serpente).I pannelli ad ARPA posso essere utilizzati per ogni tipo di impianto sia a circolazione forzata  che circolazione naturale. I pannelli a MEANDRO sono utilizzabili solo in sistemi a circolazione forzata.
Esistono pannelli solari composti da vari tubi in vetro a doppia camera (tipo thermos) con interposto vuoto, più o meno spinto, o riempiti di gas tipo Argon. Sono indicati ad essere utilizzati in quelle zone dove la temperatura diurna invernale  nelle giornate soleggiate è molto bassa ed in presenza di venti gelidi diurni . Sono sconsigliati negli altri casi in quanto la temperatura massima di stagnazione è molto elevata (250°C).  Ne sconsiglio l'impiego in sistemi a circolazione naturale perchè mandano facilmente in ebollizione il serbatoio solare di ACS. Negli ultimi anni sono stati venduti tubi sottovuoto in sistemi a circolazione naturale con serbatoio esterno orizzontale. Il posizionamento del serbatoio esterno è corretto in quanto utilizzato in climi mediterranei con  ridotte perdite termiche notturne, il tubo sottovuoto è sbagliato perchè adatto a climi rigidi e impone superfici solari ridotte rispetto al serbatoio per limitare il rischio di ebolizzione del secondario. Un matrimonio , quindi, tecnicamente sbagliato motivato solo da ragioni economiche e dalla presunta novità tecnologica.
Particolarmente interessante l'impiego dei tubi sotto vuoto in sistemi a circolazione forzata nella produzione di calore per riscaldamento domestico  in zone ventilate e innevate con temperature diurne molto rigide ben soleggiate (zone pre- montane).
L'utilizzo di pannelli solari vetrati piani selettivi è la soluzione migliore per utenze termiche  su 12 mesi e nel caso di utenze estive a media temperatura (40°C) si possono convenientemente utilizzare i pannelli solari scoperti in polipropilene o i nuovi pannelli solari plastici coperti.
Contattaci per approfondimenti .
www.piccinettisolare.it

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu